Decreto di Consacrazione

stemma-giuliodori

Visualizza Decreto

Figli della Luce

stemma-con-scritta

Facebook

La Lum de Roisc - Programmazione 2017

opuscolo ROISC

La Lum de Roisc
Strada de Roisc, 8
38030 SORAGA (TN)
Cell: +39 3404118323

pdfScarica Programmazione 2017

Finalità e Attività

Voi siete il sale della terra;Voi siete la luce del mondo; Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli (Mt 5,13-16).


Sotto il patrocinio di Maria Santissima “Regina dell’Amore”, i Consacrati operano nella Chiesa e con la Chiesa con lo spirito e sulle orme del Santo Apostolo delle Genti, attingendo dal suo insegnamento, arricchito ed illuminato in modo particolare alla scuola dei Santi.

I Consacrati si impegnano a vivere con radicalità le finalità dell’Associazione Mariana “Regina dell’Amore”.

I Consacrati cooperino nella Chiesa, con la Chiesa e per la Chiesa alla santificazione delle anime, risvegliando nel cuore dei credenti lo spirito apostolico missionario per l’edificazione del Corpo Mistico di Cristo e per portare il Suo Amore ed il Suo Cuore nel mondo.

I Consacrati sono consapevoli di rispettare il principio essenziale della visione cristiana della vita che si fonda sul primato della Grazia e fanno del «radicalismo del discorso della Montagna» il modello del proprio stile di vita. Pertanto, le loro comunità divengano, ogni giorno sempre più, scuole di autentica preghiera.

I Consacrati, diano fondamentale importanza all’azione pastorale, vivendo la propria consacrazione in un rinnovato incontro con Cristo, per la missione a cui li ha chiamati (cfr. Mc 3,13-14), al fine di trasfigurare la propria epoca storica.

Nel loro equilibrato impegno pastorale sapranno armonizzare le esigenze impellenti dell’apostolato con quelle di una profonda spiritualità, l’immanenza con la trascendenza, il carisma con l’istituzione, la grazia con la natura evitando quelle rotture che avvengono quando manca il riferimento al mistero di Cristo, il Verbo incarnato  (cfr. Gv 15,5) (“C’è sempre una tentazione che da sempre insidia ogni cammino spirituale e la stessa azione pastorale: quella di pensare che i risultati dipendano dalla nostra capacità di fare e di programmare”. Novo Millennio Ineunte, n. 38.).

I Consacrati sono impegnati a suscitare nel Popolo di Dio persone disposte a lasciare ogni cosa per «seguire Gesù Cristo e […] servirlo nelle sue membra» sofferenti, ovunque le necessità lo richiederanno, ma in particolare nella loro terra d’origine (Cfr. EV 1/729, Decreto sul rinnovamento della vita religiosa, 8.).

I Consacrati operano con spirito missionario per la salvezza delle anime contribuendo, secondo i propri carismi, al processo di discernimento ed accompagnamento vocazionale di quanti incontrano nel loro operato apostolico, in modo particolare per le vocazioni di speciale consacrazione, soprattutto nella realtà  dei “ Figli del Sacro Cuore di Gesù”.

I Consacrati cercheranno di evidenziare i particolari carismi che ciascuno ha ricevuto dal paterno amore di Dio, al fine di valorizzarli, cosicché portino abbondanti frutti, segno della cooperazione umana col proprio Creatore per l’edificazione del Suo Regno e per Sua maggior gloria.

I Consacrati cercheranno di essere testimoni, con la propria esistenza, dei doni di grazia ricevuti dal Padre Celeste attraverso l’opera dello Spirito Santo, affinché, dalla vita di ognuno e dall’unione della comunità, ogni anima possa sperimentare l’amore che Dio ha verso i Suoi figli.

È attraverso la donazione all’altro e per l’altro e nell’offerta totale di sé che si realizza la più bella preghiera, la stessa del sommo comandamento: ama Dio con tutto il cuore, l’anima e la mente, e il prossimo come te stesso (cfr. Lc 10,27). Nessun comandamento più grande, nessuna preoccupazione più importante se non quello di essere Maria e Marta e, allo stesso tempo, Marta e Maria.

L’attenzione dei Consacrati è finalizzata alla crescita umana, intellettuale e spirituale di ogni persona che si realizza attraverso un percorso di iniziazione cristiana specifico: introduzione generale alla vita di preghiera con particolare attenzione alla vita Sacramentale, partecipazione assidua alla celebrazione dell’Eucaristia, lettura e meditazione della Parola di Dio, recita della Liturgia delle Ore, recita del Santo Rosario.

Per giungere a questo fine i  Consacrati “Figli del Sacro Cuore di Gesù” si porranno come modello Maria Santissima “Regina dell’Amore”, discepola perfetta di Cristo, cercando di imitarLa principalmente nel Suo spirito missionario, espressione di quel grande amore che provava per Dio e per le anime: strumento privilegiato a questo fine sarà il vivere e il proporre il cammino di preparazione all’affidamento della propria vita al Cuore Immacolato di Maria, “Regina dell’Amore”, e la Consacrazione al Suo Cuore Immacolato.

Si adopereranno quindi a far conoscere la «legge dell’amore», promuovendo l’esercizio del culto pubblico alla Trinità, l’adorazione della Presenza amorosa di Dio nel Santissimo Sacramento dell’Eucaristia e il culto del Sacro Cuore di Gesù; insegnando ad amare Maria Santissima “Regina dell’Amore”, Madre spirituale di ogni uomo e quindi di ogni vocazione, e incentivando in ogni cristiano una maggior unione con Cristo nella Chiesa, in piena comunione con il Romano Pontefice; favorendo la devozione ai Santi e sostenendo opere caritative.

I Consacrati per l’attuazione e la realizzazione di tale fine, oltre che disporre di forze umane indispensabili allo scopo, si propongono di servirsi di tutti i mezzi leciti per la diffusione del Vangelo.

Tali mezzi avranno anche la finalità di iniziare e sostenere opere caritative sparse nel mondo a beneficio di tutte le categorie di persone siano esse bambini, giovani, anziani, soli, abbandonati e sofferenti. Si favoriranno e difenderanno quindi, i grandi valori e la dignità della vita umana dal concepimento al suo termine naturale.

Nella loro organizzazione queste mezzi non avranno lo scopo di favorire il progresso e la prosperità puramente materiale degli uomini, ma promuoveranno la loro dignità e la loro fraterna unione, insegnando le verità religiose e morali che Cristo ha testimoniato con la Sua  Parola e con la Sua vita.

I Consacrati fanno proprio lo scopo fondamentale della missione della Chiesa: lavorare alla salvezza e alla divinizzazione di tutti gli uomini.

All’inizio del Terzo Millennio, i Consacrati si sforzino di aprire una “nuova epoca missionaria”, proponendosi di vivere gli stessi sentimenti di San Paolo (cfr. 1Cor 9,16s). Pertanto, s’impegnino al servizio missionario della Chiesa, adoperandosi d’incontrare gli uomini nei luoghi dove vivono e operano. Questo sarà anche il carattere specifico dei “Figli del Sacro Cuore di Gesù”: Consacrati che cercano di testimoniare nella quotidianità quanto dice di San Paolo: “Non sono più io che vivo ma è Cristo che vive in me” (Gal 2,20).

.